logo università milano

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati (edizione diurna)
Corso di laurea in informatica - AA 2008/2009

Accesso ai laboratori e software

Il settore didattico è dotato di alcune aule informatiche. Quando queste non sono usate per lezioni o esercitazioni, possono essere utilizzate liberamente dagli studenti (per gli orari dovete rivolgervi ai tutor).

In particolare, nelle aule 307 e 309, le macchine sono configurate in modo da essere avviate con uno di due sistemi operativi alternativi (dual boot): Windows xp e GNU/Linux Ubuntu.

Ogni studente che desideri accedere alle risorse di calcolo si deve identificare al sistema attraverso un account personale. A questo scopo, deve indicare

  • un username (altrimenti detto nome utente)
  • una password (detta anche parola segreta)

A ciascuno studente sarà associato uno username composto dall'iniziale del proprio nome, seguita da quella del cognome (entrambe scritte con caratteri minuscoli), seguite dal proprio numero di matricola. La password verrà consegnata all'inizio della prima lezione ed andrà custodita con attenzione. Per eventuali problemi, si deve fare riferimento agli amministratori dei laboratori. NB: gli account per l'accesso a Linux e a Windows sono indipendenti!

Durante le lezioni in laboratorio useremo Linux, la prima lezione servirà anche come introduzione per chi non lo conosce o non è ancora abituato ad usarlo.

Oltre al sistema operativo, il principale software di cui avrete bisogno è un compilatore, nel corso si farà riferimento al gcc, compilatore della GNU. Potete reperirlo per i vari sistemi operativi:

  • ogni distribuzione GNU/Linux che si rispetti lo include già;
  • anche Mac OS X lo include, è sufficiente installare gli Apple Development Tools (scaricabili gratuitamente);
  • sotto Windows è possibile installare Cygwin, una sorta di emulatore per Windows degli strumenti GNU.

Inoltre, sarà necessario un editor di testo, come ad esempio:

Per poter accedere al web sotto Linux sono disponibili vari browser, ad esempio Mozilla Firefox, disponibile anche per Windows e installato in laboratorio per entrambi i sistemi operativi.

Chi di voi fosse nuovo a GNU/Linux e volesse provare ad utilizzarlo sul proprio computer può cominciare usando una distribuzione live, che non richiede necessariamente una procedura di installazione, o di modifica, della configurazione software del proprio computer. Ad esempio, potete usare la versione personalizzata di Ubuntu (che include il compilatore gcc), disponibile sul sito del corso di Laboratorio di programmazione del Prof. Sebastiano Vigna. Si tratta di software libero, quindi potete copiarlo, distribuirlo e modificarlo liberamente.